Seconda casa: la “cura” migliore per evadere dal Covid-19


Vaccino sì, vaccino no, è questo il dilemma. Probabilmente Shakespeare avrebbe sintetizzato più o meno così uno dei temi più dibattuti di questi giorni. È, infatti, da qualche mese partita la campagna vaccinale in tutta Europa, e anche in Italia, per prevenire e, dove possibile, arginare il contagio da coronavirus. Molti dibattono sull’efficacia dei vari vaccini in commercio. Di certo questo dibattito non fa altro che peggiorare lo stress causato da una situazione che, ormai da più di un anno, ha stravolto i nostri usi e le nostre abitudini.

Abbiamo imparato a mantenere le distanze, a indossare le mascherine e ad evitare luoghi affollati. Non sono per forza delle rinunce, sono invece dei nuovi modi di vivere il lavoro, la quotidianità e anche le nostre vacanze. Per esempio la vacanza in una seconda casa, che sia in montagna o al mare, può portare tanti vantaggi. Uno fra tutti: la comodità. Quella di casa tua la trovi solo a casa tua: il tuo letto, il tuo divano, il tuo bagno e la libertà di muoverti come ti fa piacere nei tuoi spazi. C’è poi il relax, quello vero. Evitare spazi affollati, traboccanti di turisti che si muovono come biglie in un flipper impazzito, spesso provoca più stress che reale svago. Insomma, una delle “cure” per il Covid-19, è sicuramente l’acquisto di una villetta in vendita ai lidi ferraresi. 

Come comportarsi in “zona rossa”

Non tutti sanno che anche in zona rossa ci si può recare presso la propria seconda casa. Si proprio così. Secondo quanto stabilito dal Governo e come si legge anche sul sito ufficiale: dalla zona rossa è sempre possibile fare rientro presso la propria seconda casa, su tutto il territorio nazionale, se si può dimostrare di avere effettivamente avuto titolo per recarsi nello stesso immobile prima del 14 gennaio 2021 (data di entrata in vigore del decreto-legge). Inoltre, se il titolo è stato acquistato successivamente, sarà possibile raggiungere la seconda casa, su tutto il territorio nazionale, spostandosi dentro e verso una qualsiasi zona, se si è in possesso di una certificazione verde COVID-19. In ogni caso, l’immobile di destinazione deve essere disabitato e vi si possono spostare solo persone appartenenti allo stesso nucleo familiare convivente.

Comodità e pulizia

Quindi, chiarito che si può raggiungere facilmente la propria seconda casa anche in zona rossa, veniamo ai vantaggi. Soggiornare in una seconda casa anziché in una camera di hotel consente di vivere gli spazi secondo le proprie abitudini. Si possono arredare le stanze assecondando i gusti personali, progettare gli ambienti interni senza vincoli e senza l’antipatica condivisione con decine di nuovi “inquilini” che ogni giorno si avvicendano sullo stesso pianerottolo. Per non parlare della pulizia. Nonostante tutti gli accorgimenti nel rispetto delle norme anti Covid-19 le camere degli alberghi vedono un alternarsi costante di persone al loro interno, che possono aumentare il rischio di propagazione di infezione. Basti pensare anche a tutti gli oggetti usati in condivisione, come cassettiere, cuscini e così via.

Perché cercare appartamenti in vendita ai lidi ferraresi?

In tempi di Covid 19, e forse anche in tempi di vita “normale”, trascorrere le proprie vacanze in un ambiente privato può essere la panacea se non di tutti, di tanti mali. Basti pensare ai benefici derivanti da un ambiente salubre, dal mare e dalla compagnia di poche selezionate persone. Per non parlare del vero relax, e dulcis in fundo del ritorno economico di cui può godere il portafogli grazie all’acquisto di una seconda casa.

Cerca il tuo immobile in vendita e in affitto Lidi Ferraresi e Lidi Ravennati

Oppure chiedici informazioni senza impegno compilando questo modulo!


Acconsento al trattamento dei dati personali *
Privacy Policy